Sfrutta al massimo le festività per il Tuo negozio di ottica.

7 Pillole di Marketing e Web Marketing per non farsi trovare impreparati di fronte alle festività e trasformare il calendario in una fonte di guadagno


#1 – DEFINISCI I TUOI OBIETTIVI

Inutile dirlo, per fare centro dobbiamo sapere dove stiamo puntando.

È per questo che prima di iniziare qualsiasi strategia marketing si deve rispondere alla domanda: quali sono i risultati che voglio raggiungere?

Vuoi fare nuovi clienti o fidelizzare chi in negozio è già venuto? Vuoi promuovere la tua ultima offerta o incrementare in modo immediato le tue vendite?

Per ogni obiettivo c’è un modo ben preciso di agire ma soprattutto un modo efficace di misurare se la nostra campagna sta funzionando oppure no: in poche parole, se definiamo i nostri traguardi per noi sarà più facile non solo raggiungerli, ma anche capire se la strada che abbiamo preso si sia rivelata o meno la più idonea.

 

#2 – PAROLA D’ORDINE: PIANIFICARE

Ora che hai ben chiaro quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere, è arrivato il tempo di pianificare.

Perché sia efficace, una strategia marketing (che sia legata o meno a delle festività precise) deve essere creata con attenzione e ben pianificata nel tempo, lasciando veramente poco – pochissimo – spazio all’improvvisazione.

Il procedimento ideale è quello di prendere sotto mano il proprio calendario, individuare quali possono essere le migliori occasioni di marketing per il tuo negozio di Ottica e da lì creare contenuti e promozioni che determinano le intenzioni della tua attività: cosa, come e a quale fine comunicare con i tuoi clienti.

Solo pianificando in anticipo quali sono i contenuti che vogliamo condividere e quando condividerli possiamo creare un piano editoriale ben equilibrato, senza ripetizioni dove i contenuti sono alternati in modo omogeneo e dove l’estemporaneità non prende il sopravvento sulla coerenza.

 

#3 – DEFINISCI IL TUO STILE

Una volta che hai stabilito quali sono i temi che vuoi affrontare e le promozioni da mettere in gioco è bene pensare allo stile che vuoi utilizzare per trasmetterli ai clienti, ricordando sempre una cosa importante: per quanto i diversi canali di comunicazione ci impongano toni diversi, il tuo stile è uno solo.

Lo stile del tuo negozio è l’immagine che questo dà all’esterno e che si nota in tutte le azioni che mette in campo: dagli occhiali che scegli di mettere in vetrina al sito web, dai biglietti da visita ai colori dell’arredamento.

La tua azienda comunica anche quando tu non comunichi.

È importante allora che tutte le azioni di marketing che intraprendiamo riflettano lo stile che il tuo negozio trasmette, in modo tale da creare una strategia coerente e che il messaggio venga collegato chiaramente alla mano del mittente.

 

#4 – A CHI MI RIVOLGO?

Questo punto va di pari passo con il n°2 e il n°3: individuando precisamente qual è il nostro stile e quali sono le azioni/promozioni che vogliamo mettere in atto, individuiamo automaticamente (o quasi) qual è il pubblico a cui ci si deve rivolgere.

Se vogliamo omaggiare i clienti che comprano un occhiale da vista completo con un trattamento anti UV gratuito, è ovvio che non invierò un sms di promozione a chi so che porta le lenti a contatto. Così come, nel caso di un post sponsorizzato su facebook a proposito della Presbiopia, non andrò ad indirizzarlo ad un target indistinto in fattore d’età, ma ad un pubblico ben preciso che va dai 45+ anni.

 

#5 QUALI CANALI UTILIZZARE?

  • Contenuti e Promozioni
  • Stile aziendale
  • Target Clienti

Ora che abbiamo ben definito questi elementi si può procedere con il passo successivo: capire quali sono i canali di comunicazione adatti in base ad ogni contenuto, allo stile che adottiamo e ai nostri clienti.

Per promuovere una nuova linea di occhiali, ad esempio, possiamo usare Facebook o Instagram dove l’immagine ha maggiore importanza rispetto alla parola ed è la prima ad attirare l’attenzione del cliente.

Se invece l’intento è quello di comunicare al mondo quali sono i servizi che offriamo e le nostre specializzazioni professionali è bene evitare di usare canali dal tipo di comunicazione più estemporaneo come Facebook, se non per un breve post di rimando, e puntare invece a delle specifiche sezioni all’interno del proprio sito web, dove ci si può permettere di dilungarsi in spiegazioni più tecniche e dettagliate senza annoiare il cliente.

Perché non è come un post che ti ritrovi in bacheca e che puoi avere o meno voglia di leggere: se il visitatore è finito nella sezione “Ortocheratologia” è perché ha voluto entrare lì, difficilmente c’è finito per sbaglio.

 

#6 IL CALENDARIO EDITORIALE

Bene, ora che sei arrivato fino a qui è il momento di prendere in mano tutto quello che hai buttato giù finora (ti sarà venuta in mente qualche idea che hai scritto da qualche parte, no?) e riordinarlo all’interno del tuo Calendario Editoriale.

Ti ricordi quando ti dicevo che la parola d‘ordine è pianificare? Ecco, ora è arrivato il momento di programmare le azioni e le strategie identificando precisamente i tempi e i modi, e non si parla solo si periodi e settimane, ma di date e orari ben precisi. Nulla deve essere lasciato al caso in questa fase.

Il calendario editoriale, questo prezioso strumento, serve proprio a questo: a riflettere gli obiettivi che ci siamo fissati, la strategia, lo stile e i canali che abbiamo deciso di seguire.

Decidi in base alle festività quando è più opportuno promuovere una linea o pubblicizzare una promozione fissando le date d’inizio e di fine, e da lì crea e organizza la pubblicazione di tutti i relativi contenuti, identificando sempre quali sono i canali di comunicazione e i target da raggiungere.

 

#7 VERIFICA E RIVERIFICA

Siamo arrivati alla fine, al momento della Verifica – ovvero alla domanda: quello che sto facendo è utile allo scopo che mi sono prefissato?

Se parliamo di Web e Social Marketing si può capire facilmente utilizzando specifici Tool per i canali scelti (Google Analytics per Blog, Sito Web, Newsletter, Landing Page, etc. oppure quelli interni a Facebook per avere una visione precisa del ritorno delle sponsorizzazioni).

Se invece i canali di comunicazione che abbiamo scelto sono di tipo offline, possiamo verificare la loro efficacia con altri strumenti come fidelity card, coupon e report dei messaggi inviati collegati al proprio software gestionale.

E ora che hai imparato a creare il Tuo Calendario Editoriale e hai in mano gli strumenti utili a sfruttare le sue potenzialità… Beh, non ti resta che applicarti per iniziare la Tua strada verso il Successo!

0 Commenti

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

SERVE AIUTO?

Puoi contattarci per qualsiasi cosa.

Invio in corso...

©2016 | PERLOTTICO - Pensato e Sviluppato da ITexperience | P.IVA:04080190277 | Policy

Perlottico

Accedi con le tue credenziali

o    

Ha dimenticato i tuoi dati?